Cos'è l'IPA


L’Istituto di previdenza ed assistenza per i dipendenti di Roma Capitale (IPA) è stato costituito con deliberazione del Governatore il 20 maggio 1940 con l’obiettivo di svolgere attività di carattere previdenziale, assistenziale e creditizia nei confronti degli iscritti in servizio (dipendenti di Roma Capitale), degli iscritti convenzionati (dipendenti di Enti come AMA, Comune di Fiumicino, Aequa Roma, Biblioteche di Roma, Zetema, Teatro di Roma, Fondazione Bioparco, Aziende Speciali Palaexpo), degli iscritti collocati a riposo nonché dei relativi familiari a carico.

L’attività previdenziale concerne l’erogazione di contributi ed indennità da corrispondere alla cessazione del rapporto di lavoro nelle forme previste dallo Statuto.

L’attività assistenziale viene erogata attraverso tre principali declinazioni:
1) Sanitaria: servizi di medicina preventiva ed assistenza odontoiatrica rispettivamente presso il Centro di Medicina Preventiva (CMP), il Centro Odontostomatologico dell’Istituto e il Punto di Primo Intervento (PPI);
2) Sussidiaria: compartecipazione alle spese dell’iscritto mediante l’erogazione di contributi e assegni (sussidio allo studio, sussidio di solidarietà in caso di decesso, sussidio lutto/mese del funere);
3) Culturale/ricreativa: iniziative, manifestazioni, eventi collegati allo studio, al benessere e alla crescita personale (borse di studio, soggiorni benessere, soggiorni studio, turismo).

L’attività creditizia garantisce due tipologie di finanziamento che si caratterizzano per l’applicazione di un tasso agevolato, inferiore a quello di mercato, e si differenziano per la cifra erogata al richiedente iscritto: i prestiti fiduciari e i buoni contanti.

Oggi IPA, alla luce di un importante processo di razionalizzazione e riorganizzazione, rappresenta un punto di riferimento solido per il welfare dei suoi iscritti, circa 28 mila, e per le loro famiglie.

 



Immagine Ipa